convegno agroambiente e greening

convegno agroambiente e greening

Con la riforma della Politica agricola europea nelle campagne pesaresi arriva il Greening. Il tema è stato al centro di un convegno organizzato da Impresa Verde Marche srl e svoltosi al Tag Hotel di Fano il 16 settembre u.s., con la partecipazione di circa 150 imprenditori. Il Greening, spiega la Coldiretti, consiste in pratiche che favoriscono il rispetto dell’ambiente e che l’agricoltore deve seguire per poter accedere ai fondi comunitari. In particolare, c’è l’obbligo di: diversificazione delle colture; mantenimento dei prati permanenti; aree di interesse ecologico. In alternativa gli agricoltori possono decidere di applicare le pratiche equivalenti, cioè quelle che apportano gli stessi benefici per il clima e l’ambiente. Per quelli che fanno agricoltura biologica, invece, il Greening si considera già rispettato, così come per frutteti, vigneti, oliveti. “Una novità che conferma ulteriormente il percorso di sostenibilità portato avanti in questi anni dalla nostra agricoltura e che ci ha consentito di conquistare primati e livello europeo e mondiale – ha spiegato il direttore di Coldiretti Pesaro Urbino, Paolo De Cesare -. A livello più generale, sarà però di vitale importanza che i fondi comunitari siano indirizzati verso il loro naturale utilizzo, ovvero per creare economia e reddito nelle campagne”. Secondo un’analisi Coldiretti, la prossima Pac porterà nella nostra regione oltre 1,5 miliardi per i prossimi sette anni (2014-2020). Il convegno è inserito nel progetto informativo n° 10405 presentato ai sensi del Psr Marche 2007-2013 Misura 1.1.1. b).

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.