Obiettivi

Obiettivi

TITOLO PROGETTO: Aspetti di corretta gestione ambientale nelle aziende ortofrutticole e vitivinicole dell`area

geografica provinciale di Ascoli Piceno e Fermo.

Nell’ambito della Regione Marche le province di Ascoli Piceno e Fermo sono caratterizzate dalla presenza di

coltivazioni arboree specializzate, nello specifico: produzioni ortofrutticole (pesco, susino, albicocco, melo, etc.) nell’

area geografica della Valdaso; mentre in maniera più diffusa principalmente nella fascia medio collinare produzioni

viticole ed olivicole. La zona viticola si distingue per la presenza di numerose produzioni DOC e DOCG, che ne

evidenziano le particolari caratteristiche qualitative e l’entità dell’importanza di tali produzioni. Inoltre non da ultima la

produzione olivicola che negli ultimi anni a riscosso un buon incremento e la reintroduzioni di varietà autoctone come l’

Oliva Tenera Ascolana, il Piatone di Falerone, Il Piantone di Mogliano, il Sargano, etc.

L’importanza delle colture arboree appena descritte per l’economia del settore agricolo delle due province, ha fatto si

che le aziende agricole si sono sempre più specializzate nella coltivazione e l’aspetto ambientale e paesaggistico ne è

stato fortemente influenzato.

Il progetto intende operare perseguendo la linea di 3 obiettivi previsti al punto 2 del bando:OBIETTIVI PRINCIPALI:

obiettivo 2 – formare gli agricoltori e gli operatori forestali in merito alle nuove tecnologie e/o di innovazioni di prodotto e

di processo. In particolare l’obiettivo del presente bando è l’informazione finalizzata al trasferimento di informazioni

riguardanti la prevenzione e la sicurezza nei luoghi di lavoro previste dalla DGR 1188 del 01/08/2012;

obiettivo 5 – favorire la sensibilizzazione degli operatori agricoli e forestali in materia di gestione sostenibile delle risorse

naturali, con riferimento ai requisiti della condizionalità ed alla necessità di promuovere l’agricoltura a basso impatto

ambientale;

OBIETTIVI SECONDARI:

obiettivo 4 – preparare gli imprenditori agricoli e forestali all’introduzione in azienda di tecniche di coltivazione ed

allevamento migliorative per l’ambiente e favorevoli alla tutela e valorizzazione del paesaggio rurale;

Negli ultimi anni le aziende agricole hanno dimostrato una certa sensibilità alla tematiche riguardanti le produzioni con

basso impatto ambientale, basta guardare le riconversioni dei vigneti e oliveti in biologico oppure l’introduzione della

lotta integrata avanzata nei fruttiferi con l’adozione della tecnica della confusione sessuale.

Quindi seguendo il filo conduttore della buona pratica agricola e della condizionalità, si intende affrontare le tematiche di

ottimizzazione delle operazioni colturali ed innovazioni nell’ambito delle coltivazioni frutticole, viticole e olivicole.

Il presente progetto ha una veste prettamente tecnica e si prefigge di divulgare e formare le aziende agricole sulle

tematiche del basso impatto ambientale, l’ottimizzazione delle risorse idriche, la corretta concimazione, l’introduzione di

nuove tecniche di coltivazione migliorative per l’ambiente e favorevoli alla valorizzazione del paesaggio rurale.

Un aspetto molto importante è l’attività informativa finalizzata alla trasmissione di nozioni riguardanti la prevenzione e la

sicurezza nei luoghi di lavoro, come previsto dal DGR del 01/08/2012. Infatti nelle coltivazioni arboree intensive come la

frutticoltura, viticoltura e olivicoltura il ricorso alla meccanizzazione nel corso degli anni a portato ad una importante

diminuzione dei costi di produzione, parallelamente a questo risulta quindi importante un corretto utilizzo dei macchinari

e un corretto atteggiamento preventivo in materia di sicurezza.

Nell’ambito del progetto parte delle attività divulgative avranno la finalità di informare le imprese agricole sull’importanza

del rispetto delle norme sulla prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro, oltre che la divulgazione delle misure

riguardanti la messa in sicurezza delle macchine agricole. A completamento del progetto saranno prese in

considerazione anche tematiche relative alla valorizzazione del territorio, come previsto dall`obiettivo 4 del bando.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.