Obiettivi

Obiettivi

Vivaismo Piceno: un marchio certificato per valorizzare e tutelare
la produzione vivaistica marchigiana

La regione Marche e i sui Imprenditori hanno da sempre saputo produrre qualità, non fa eccezione il settore
florovivaistico che può vantare primati in Italia ed in Europa in alcune produzioni di piante ornamentali da esterno
concentrate sulla costa della Provincia di Ascoli Piceno. Infatti l’alloro (Laurus Nobilis), vede il territorio di Grottammare
e comuni limitrofi concentrare la stragrande “riproduzione” nazionale ed Europea. Le varietà maggiormente prodotte nel
Sud della Regione sono il già citato alloro, l’oleandro, il pitosforo, il leccio. Sono prodotte inoltre varietà in minor numero
quali viburno, edera, melograno, phormium, ligustro, nespolo, rhychospermiun, mentre altre aziende si sono
concentrate sulle produzioni di piante aromatiche. Il progetto d’informazione rivolto alle aziende vivaistiche Picene, che
rappresentano oltre il 50% di quelle marchigiane, basato sulla Delibera 432/AFP del 26/06/2013 prevede azioni d’
informazione che diano continuità all’azione intrapresa con il Progetto 4936 (anno 2010) che ha favorito la conoscenza e
l’informazione sul tema della condizionalità nel settore vivaistico.
Il Progetto del 2013 vuole incentrarsi sulla valorizzazione e tutela delle essenze Made in Marche attraverso azioni
informative che possano perseguire il fine di una certificazione di prodotto attraverso la realizzazione un marchio di
tutela dei “Vivaisti Piceni” e soprattutto una certificazione volontaria fitosanitaria dell’esenzione dei prodotti vivaistici da
patologie che potrebbero paralizzare il mercato di una o più specie, recente e ancora in corso il blocco delle vendite
delle produzioni di Palme per Paysandisia archon e Rynchophorus Ferrugineusla (Punteruolo Rosso).
Per tutto ciò premesso il progetto intende operare perseguendo la linea di 3 obiettivi previsti al punto 2 del bando:
Obiettivo principale:
• formare gli agricoltori e gli operatori forestali in merito alle nuove tecnologie e/o di innovazioni di prodotto e di
processo, in particolare trasferendo le informazioni riguardanti la prevenzione e la sicurezza sui luoghi di lavoro in
agricoltura.
Altri obiettivi:
• assicurare agli agricoltori l’aggiornamento professionale necessario alla realizzazione in azienda di prodotti di qualità
certificata;
• preparare gli imprenditori all’adozione di strumenti di razionale gestione economico finanziaria delle imprese agricole.
Fulcro del progetto sarà l’ informazione su nozioni concernenti la prevenzione e la sicurezza nei luoghi di lavoro, come
da DGR del 01/08/2012, cercando di capire il percorso fin qui fatto in termini di sicurezza dalle aziende vivaistiche e
cercare di sensibilizzarle al completamento del percorso formativo con future Misure sulla consulenza previste nel
prossimo PSR Regionale 2014 – 2020. Il settore vivaistico per natura ricorre all’utilizzo di macchine per la
movimentazione dei carichi, quindi un’attenta informazione sul loro corretto utilizzo e un’informazione adeguata ai
collaboratori che si trovano ad operare nelle aziende di questo settore strategico per l’agricoltura costiera marchigiana.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.