Obiettivi

Obiettivi

TITOLO:

LE CERTIFICAZIONI DI QUALITA’ PER LA VALORIZZAZIONE DELLE PRODUZIONI AGRICOLE MARCHIGIANE – SICUREZZA ALIMENTARE E NEI LUOGHI DI LAVORO E PACCHETTO IGIENE (NELLA PROVINCIA DI ANCONA) (vedi per maggior dettaglio relazione integrativa)

Il presente progetto intende sviluppare l’azione informativa promuovendo processi di comunicazione che permettono all’ imprenditori agricolo di organizzare e realizzare azioni nel rispetto delle norme cogenti. Si tenderà quindi ad un’azione di sinergia tra il mondo agricolo ed Enti pubblici e Privati operanti sul territorio in uno spirito di collaborazione positiva.

Quanto sopra indicato si sostanzia nell’obiettivo principale e in uno degli altri obiettivi espressi dalla Regione Marche nel decreto del dirigente del Servizio Agricoltura, Forestazione e Pesca n. 432/AFP del 26/06/2013, di seguito indicati:

o 1 Obiettivo principale: Preparare e formare gli agricoltori e gli operatori forestali in merito alle nuove tecnologie e/o di innovazioni di prodotto e di processo, in particolare trasferendo le informazioni riguardanti la prevenzione e la sicurezza sui luoghi di lavoro in agricoltura; e come obiettivo

o 2 Secondario: “assicurare agli agricoltori l’aggiornamento professionale necessario alla realizzazione in azienda di prodotti di qualità certificata.

DEFINIZIONI DELL’AREA PROGETTUALE

Definizione dell’area progettuale inerente l’obiettivi principale della misura: formare gli agricoltori e gli operatori forestali in merito alle nuove tecnologie e/o di innovazioni di prodotto e di processo, in particolare trasferendo le informazioni riguardanti la prevenzione e la sicurezza sui luoghi di lavoro in agricoltura. La DGR n. 1188 del 01/08/2012 ha approvato il programma di prevenzione in agricoltura e selvicoltura che prevede l’ attuazione di programmi di informazione e di formazione al fine di sensibilizzare e di informare le norme sulla sicurezza del lavoro agricolo e sulla necessità della loro attuazione, presso le imprese agricole. Il progetto di informazione per l’anno 2013 si collocherà nell’ambito della normativa vigente relativamente alla sicurezza sui luoghi di lavoro Dl 81/2008:

Definizione dell’area progettuale inerente l’obiettivo secondario di misura

In particolare le azioni progettuali riguarderanno la trattazione dei seguenti settori:

a. Certificazioni di qualità–Ambiente;

b. Sicurezza alimentare connessa alle produzioni certificate (Pacchetto Igiene);

Nell’ambito dei suddetti campi di applicazione viene effettuata un’ulteriore selezione focalizzando particolarmente l’ attenzione su tematiche progettuali riguardanti i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare e della sicurezza alimentare (Atto B11).

a. – Produzioni animali e le certificazioni ad esse collegate;

b. – Produzioni vegetali e le certificazioni ad esse collegate;

c. – Sicurezza nei luoghi di lavoro (D.l. 81) e sicurezza alimentare (pacchetto Igiene)nello stoccaggio delle produzioni primarie.

Le azioni tematiche che verranno sviluppate nell’ambito del secondo obiettivo avranno come scopo fondamentale quello di informare e formare l’imprenditore agricolo in merito all’importanza che, in un mercato sempre più esteso, globale e concorrenziale, assume la caratterizzazione dei beni prodotti legandoli soprattutto alle certificazioni di qualità per aumentarne il loro valore nel rispetto dei vincoli di sicurezza alimentare.

DEFINIZIONE DELL’AREA PROGETTUALE: Il progetto si svolgerà nell’ambito di tutti i comuni della provincia di Ancona, ma sarà possibile per particolari iniziative sviluppate la partecipazione di aziende di altre aree provinciale delle Marche.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.