Obiettivi

Obiettivi

Obiettivi operativi

Per ottenere risultati dalla promozione di pratiche agronomiche eco-sostenibili, di sicurezza alimentare e benessere
animale, il presente progetto si pone i seguenti obiettivi strategici principali:

1.Rendere consapevoli gli imprenditori agricoli delle norme vigenti in materia di condizionalità (Reg. (CE) 1782/2003) e
stimolarli all’uso di tecniche ecocompatibili che possano mantenere e aumentare la loro produttività senza
maggiorazione delle spese, il tutto rispettando e tutelando l’ambiente;

2.Rendere coscienti gli imprenditori agricoli delle nuove norme sulla sicurezza alimentare applicate anche al settore
primario (Reg (CE) 178/2002, Reg (CE) 852/2004, Reg (CE) 853/2004, e successive modificazioni Reg (CE) 854/2004 e
successive modificazioni) e sensibilizzarli alla cultura della tracciabilità del prodotto, dell`origine delle produzioni, della
sicurezza alimentare e della tutela della salute e del benessere animale, requisito indispensabile se vogliamo avere
produzioni salubri e di qualità, con maggiore garanzia e tutela per la salute dei consumatori.

Allo scopo di perseguire tali obiettivi sono stati individuati i seguenti obiettivi operativi-“secondari” ma comunque
fondamentali per il successo dell`iniziativa e dell`attività progettuale:

1.Rendere disponibili agli agricoltori informazioni su normative comunitarie, nazionali e regionali sulle tematiche della
condizionalità, tutela dell’ambiente e tecniche agricole a basso impatto ambientale, nonché sulle tematiche della
sicurezza alimentare e benessere animale;

2.Fornire agli imprenditori agricoli competenze sulle tecniche per far fronte a tali adempimenti e sfruttarli a loro vantaggio
in una prospettiva di competitività e valorizzazione delle imprese agricole in termini di fattibilità sociale, territoriale ed
economica;

3.Individuare linee guida di “buone prassi” riguardanti i vari campi produttivi traducendole in un vademecum operativo di
immediata applicazione di “buone prassi” sulla sicurezza alimentare, destinate al produttore, per aiutarli a comprendere
meglio i pericoli insiti nelle loro attività produttive e definire azioni da adottare per ottenere sempre alimenti sani e sicuri;

4.Indirizzare verso tutte quelle attività che possano dare maggior valore aggiunto alle produzioni agricole, come
l’adesione alle certificazioni di processo o di prodotto (tipo il biologico, il basso impatto, il biodinamico,le iso 14000 e il
marchio Q.M ) per arrivare alla certificazione dell’intera azienda tramite per esempio le certificazioni ambientali come
l’Emas, questo è chiaramente l`obiettivo secondario da noi individuato e prescelto tra quelli descritti nel bando PABS
mis 1.1.1.B e che ispirerà l`attività progettuale insieme all`obbiettivo principale che rimante la Condizionalita`, l`igiene e il
benessere animale.

Aree di intervento e target (1)

I beneficiari dell’intervento sono le aziende agricole ricadenti nei comuni bieticoli, le aziende zootecniche e le agrozootecniche,
i cui prodotti sono destinati al consumo umano , anche diretto,e che operano con il bestiame, che hanno
quindi bisogno di conoscere gli adempimenti legislativi per poter vendere con sicurezza i loro prodotti.

 

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.