INAIL 24326

piedino-inail

INAIL 24326

INAIL 24326

piedino-inail

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, si è avuto un utilizzo massivo di sostanze chimiche destinate alla protezione delle colture che ha, inevitabilmente, comportato delle conseguenze sul suolo, sulle acque, sulla flora, sulla fauna e sull’uomo.

L’Unione Europea, ha sviluppato negli anni un forte interesse per tutto ciò che ruota attorno alla qualità della vita ed il benessere dei cittadini dell’Unione, e, coerentemente con questa linea, si è avvertita la necessità di disporre di una serie di norme che regolamentassero l’utilizzo dei prodotti fitosanitari in agricoltura con lo scopo di promuoverne l’uso sostenibile per salvaguardare la salute e sanità dell’ambiente, degli operatori, dei cittadini e dei consumatori.

Una delle azioni più importanti, a livello comunitario, in merito a quanto sopra esposto, è la Direttiva 128/2009 sull’uso sostenibile dei Prodotti Fitosanitari, accolta dal nostro sistema legislativo con D. lgs 150/2012 e sulla base di quanto previsto da quest’ultimo è stato emanato il D.M. 22/01/2014 “Adozione del Piano di Azione Nazionale(PAN) per l’uso sostenibile dei Prodotti Fitosanitari”. Il PAN va a dettagliare tutta una serie di azioni volte a guidare, garantire e monitorare un processo di cambiamento nelle pratiche di utilizzo dei Prodotti Fitosanitari in un’ottica di maggiore compatibilità e sostenibilità ambientale con il fine di diminuire i rischi legati all’uso di tali composti chimici. Vari sono gli strumenti che si possono avere a disposizione per ottenere risultati in questo senso e l’obiettivo che ci si propone, tramite l’opportunità offerta dal presente bando, è quella di diffondere, tramite diverse modalità, i principi base del PAN e le iniziative che possono essere attivate sul territorio regionale, un territorio in cui la cultura rurale e l’agricoltura rappresentano un pilastro socio-economico importantissimo.

Per troppo tempo, nella nostra regione, come altrove, si è sottovalutata la rischiosità che il mestiere dell’agricoltore implica: un’attività che impatta, inevitabilmente, con l’ambiente e la salute umana, prevedendo utilizzo di macchine e attrezzature poderose di non semplice gestione e non da ultimo, la manipolazione e distribuzione di sostanze chimiche potenzialmente pericolose. Il progredire delle conoscenze ha fatto sì che si potessero avere a disposizione adeguate protezioni, metodiche produttive alternative e criteri d’azione che, se correttamente seguiti, fossero in grado di garantire la sicurezza degli operatori e di ciò che li circonda. Impresa Verde srl si propone di strutturare una capillare e puntuale disseminazione di tali opportunità e conoscenze che devono poter raggiungere efficacemente chi è occupato nel settore primario.

Gli obiettivi delle iniziative informative che si intende realizzare sono quelli previsti dal bando e cioè:

  1. a) ridurre i rischi e gli impatti dei prodotti fitosanitari sulla salute umana, sull`ambiente e sulla biodiversità;
  2. b) proteggere gli utilizzatori dei prodotti fitosanitari e la popolazione interessata;
  3. c) promuovere l`applicazione della difesa integrata, dell`agricoltura biologica e di altri approcci alternativi;
  4. d) tutelare i consumatori;
  5. e) salvaguardare l`ambiente acquatico e le acque potabili;
  6. f) conservare la biodiversità e tutelare gli ecosistemi.

STRATEGIE

Il progetto è volto a favorire l’informazione tra gli utilizzatori professionali di prodotti fitosanitari della Regione Marche

Il progetto informativo è costituito da attività informative realizzate con i seguenti fini:

1)           diffusione della conoscenza sul Piano di Azione Nazionale per l`uso sostenibile dei prodotti fitosanitari (PAN) ai sensi del D.lgs 150/2012 e DM 22/01/2014;

2)           diffusione della conoscenza sulle tipologie di DPI inerenti il rischio chimico in agricoltura;

3)           diffusione della conoscenza sulle tecniche e tecnologie volte a ridurre il contatto con i fitofarmaci;

4)           promuovere le iniziative promosse dalla Regione Marche/INAIL per finanziare l’acquisto di finalizzata a garantire il sostegno del settore della produzione primaria attraverso il miglioramento della sicurezza delle imprese agricole.

 

Valutando le peculiarità sia del territorio, sia delle aziende agricole che in esso giacciono, si è pensato di fornire informazioni agli imprenditori agricoli, ai loro familiari ed ai coadiuvanti utilizzando, da un lato strumenti che consentano anche una condivisione immediata di opinioni e quesiti, dall’altro, mezzi che permettano un maggiore approfondimento da cui trarre le opportune valutazioni.

Si è pensato di coinvolgere i destinatari delle iniziative tramite 4 incontri da svolgere nelle diverse province, dove tecnici qualificati avranno la possibilità di illustrare le caratteristiche generali del PAN, approfondendo anche le specifiche del bando relativo alle concessioni di aiuti per il contenimento del rischio chimico in agricoltura ed il corretto utilizzo degli specifici dispositivi di protezione individuale.

Il passo successivo prevede la messa a disposizione di nozioni più particolareggiate in merito ai rischi collegati all`utilizzo dei prodotti fitosanitari, puntando l’attenzione anche su tutte le metodologie e tecnologie per ridurre il contatto con queste sostanze. Per erogare tali informazioni, di natura più specifica e articolata, si prevede la progettazione e la stesura di varie tipologie di materiale divulgativo cartaceo (pubblicazioni, opuscoli, pieghevoli) che, una volta distribuiti, possano offrire una esaustiva panoramica sui temi legati alle produzioni agricole sostenibili ed alla salvaguardia della salute di operatori e consumatori e diano modo ai lettori di leggere, comprendere tali questioni autonomamente e di effettuare le proprie valutazioni in merito alle specifiche situazioni aziendali.

Per facilitare la divulgazione di quanto previsto dal progetto ci si avvarrà della visibilità garantita dal web, tramite l’utilizzo del sito istituzionale, di cui una sezione dedicata sarà usata come veicolo di promozione del progetto e delle sue applicazioni.

Un momento di incontro finale fornirà l’occasione ragguagliare sui prodotti e sui risultati del progetto realizzato

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.