Obiettivi

Obiettivi

Gli  obiettivi generali che ci si prefigge di raggiungere sono:

  • Favorire il trasferimento delle conoscenze presso le aziende agricole e nel frattempo ricevere sollecitazioni e stimoli dagli operatori da utilizzare come nuove indicazioni per la programmazione di attività ancora da realizzare.
  • Contribuire ad elevare il livello di conoscenze degli imprenditori che è uno degli elementi immateriali unanimemente riconosciuti come molto importanti per l’attività imprenditoriale di ogni impresa, tra cui quella agricola;
  • Favorire il miglioramento economico delle aziende agricole e forestali e accrescere la loro competitività sul mercato.

Gli obiettivi specifici programmati possono essere gerarchicamente raggruppati in

1. Obiettivi principali, individuati nella:

– Tutela ambientale;

– Adattamento ai cambiamenti climatici.

2. Obiettivi secondari focalizzati nella:

– Gestione aziendale;

– Conoscenza normativa connessa al PSR.

Le strategie che si prevedono mettere in campo per coinvolgere i soggetti destinatari delle azioni informative comprendono:

a) – la selezione delle aziende interessate per singola azione informativa;

b) – l’utilizzazione dei seminari come azione informativa per raggiungere contemporaneamente

più aziende;

c) – l’utilizzo di strumenti di comunicazione televisiva con la realizzazione di riprese video e audio da veicolare tramite emittenti locali e sulle applicazione informatiche previste nel progetto;

d) – la predisposizione di pubblicazioni cartacee composte da un numero di pagine comprese tra 6 e 8 inviate direttamente presso le sedi aziendali;

e) – la veicolazione delle notizie e informazioni tramite web attraverso l’aggiornamento del sito istituzionale;

f) La veicolazione delle attività progettuali attraverso i social network, quali: pagine Facebook, piattaforma Twitter; Instagram;

g) l’ interazione diretta con gruppi di imprese tramite l’invio di newsletter

Il progetto di informazione si articola all’interno di ambiti e obiettivi stabiliti dalla Regione Marche che già di per sè assume un carattere di innovatività progettuale.

 All’interno di questo scenario l’innovatività progettuale sui temi trattati può essere sintetizzata nella:

1. Sinergicità tra l’Ente proponente il progetto di informazione, le imprese, gli Enti pubblici e le professionalità esperte sui temi trattati, che potrà avere risvolti positivi per le impresa agricole;

2. Specificità dell’azione informativa che si rivolge in primo luogo a gruppi di imprese e in seconda battuta ad una platea più ampia, che dall’azione di informazione possono trarne vantaggi futuri;

3. Trasferibilità dell’informazione utilizzando strumenti diversi di comunicazione:

a. Incontri in plenaria (seminari) dove la partecipazione partecipata degli imprenditori e l’

interazione tra i relatori e gli utenti può solo generare effetti positivi;

b. Uso di strumenti web (sito internet, newsletter) capaci di raggiungere un’ampia base imprenditoriale;

c. Social network capaci raggiungere un’ampia base imprenditoriale e in misura più elevata i giovani con la possibilità di interagire con il soggetto emittente;

d. La carta stampata, strumento di informazione che ancora mostra un carattere positivo nel trasferimento e conservazione dell’informazione.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.